Il sito di Blu Nautilus dedicato a mercati, sagre e feste su area pubblica

Mercantinpiazza, il sito di Blu Nautilus dedicato a mercati, sagre e feste su area pubblica

Data evento

Dal: 09/11/2019
Al: 11/11/2019

Orari

9/22

Luogo

Santarcangelo Centro

Totale Espositori

circa 500

Altre informazioni

Enti Promotori

Settori Commerciali

Ambulanti generi vari, alimentazione, osterie, artigianato, camoionaria, auto, macchine agricola

Attrazioni

Cantastorie, mostre, spettacoli, luna park

Blu Nautilus segnala...

Sponsor

Media Partner

Iscriviti alla NEWSLETTER

IL PALIO DELLA PIADA

FIERA SICURA

MANGIARE IN FIERA

SAGRA NAZIONALE DEI CANTASTORIE

L'AGRICOLA

Eventi ed attrazioni in fiera

Ricordando Paolo Carlini
Quarant’anni fa se ne andava Paolo Carlini, un attore, nato a Santarcangelo nel 1922, che ha recitato in teatro, cinema e televisione con i grandi del suo tempo, tra cui: Gino Cervi, Giorgio Albertazzi, Audrey Hepburn e Sofia Loren. A lui sono dedicate due iniziative nel periodo della Fiera. Giovedì 7 novembre, alle ore 21, la Filodrammatica Lele Marini presenta “Voi ed io – Remember Paolo Carlini”, uno spettacolo ideato e diretto da Liana Mussoni, ispirato al film Vacanze Romane, in cui Carlini aveva il ruolo del coiffeur della grande Audrey. Dal 3 al 16 novembre, Seven Ars di Tiziano Corbelli allestisce nella Galleria Baldini la mostra documentaria “Paolo Carlini, un sogno nato a Santarcangelo” con fotografie, articoli di giornale ed immagini di famiglia. Inaugurazione: domenica 3 alle 17. Apertura: negli orari della Biblioteca. Informazioni: 0541 356299

Il dialetto e le zirudele di Villa
Le veglia, un tempo, raccoglievano gruppi di persone, famiglie e vicini, nelle sere d’inverno per raccontare storie o ricordare memorie del passato. Ci s’incontrava nella stalla o intorno al camino, insomma dove si poteva godere un po’ di tepore. A queste veglie la Fiera, negli ultimi anni, si è ispirata per incontrarsi la sera sotto al tendone degli eventi di Piazza Ganganelli. Non si può avere il fuoco ma ci si scalda con castagne e vin brulé. Quest’anno La Veglia di San Martino si tiene venerdì 8 novembre alle 21 ed è dedicata a Giustiniano Villa, il “poeta ciabattino” a cent’anni dalla morte. Nato a San Clemente nel 1842 alternava l’attività di calzolaio a quella di poeta dialettale di piazza, anche alla Fiera di San Martino.
Di lui ci sono rimaste oltre 130, tra zirudele e contrasti, che raccontano i difficili rapporti tra ricchi e poveri, padroni e contadini a cavallo dei due secoli. Leggeranno alcune delle sue rime Stefano Stargiotti, Giovanni Venturi e Marco Giorgi, accompagnati dalla fisa di Tiziano Paganelli.
Al dialetto è anche dedicata la tavola rotonda “La scrittura poetica in dialetto”, organizzata dalla Biblioteca Baldini di Santarcangelo e dall’Istituto per i Beni Artistici e Culturali della Regione Emilia-Romagna Si confrontano: Giuseppe Bellosi, Alberto Bertoni, Luigi Lepri, Emilio Rentocchini, Nevio Spadoni e Annalisa Teodorani. Introducono la sindaca Alice Parma e il presidente dell’IBC Roberto Balzani. Coordina l’incontro Antonio Bagnoli. L’appuntamento è per sabato 16 novembre, alle ore 16.

Dedicato ad Ivan Della Mea
A 10 anni dalla scomparsa di Ivan della Mea, la Fiera dedica due appuntamenti all’artista popolare nato in Toscana e vissuto a Milano. È stato un cantautore, scrittore e giornalista, ribelle ed impegnato politicamente; si può definire un poeta in musica per le sue ballate a tema sociale e politico. Le sue canzoni in dialetto milanese, sono classici popolari e vanno considerate alla pari di quelle di Jannacci e Gaber: sono espressioni di letteratura sociale, descrizioni vivissime della miseria, del riscatto e della protesta. Ivan è stato uno dei fondatori del Nuovo Canzoniere Italiano ed ha collaborato con i maggiori protagonisti della canzone popolare lombarda ed italiana e del folk revival degli anni ’60 e ’70.
Il cantautore salentino Alessio Lega ha scritto su di lui “La nave dei folli”: la biografia intensa e partecipata di questo intellettuale, ancora da riscoprire. Presenta il suo libro sabato 9 novembre alle 16.30 in Piazza Ganganelli, con la collaborazione della Biblioteca. Sempre in Piazza, sotto alla tenda degli eventi, alle 21, presenta un concerto con i brani migliori di Della Mea accompagnato dalla fisarmonica di Guido Baldoni. In collaborazione con l’ANPI.
Alessio Lega è già stato ospite a Santarcangelo: cantastorie e scrittore, pluripremiato con la Targa Tenco, è considerato uno dei principali rappresentanti del canto sociale in attività.

Vino e turismo
Il vino, le vigne e le cantine stanno vivendo un boom turistico in tutte le principali aree vocate all’enologia, all’estero ed in Italia. Grazie ad una nuova legge, emanata dal Ministero delle Politiche Agricole e Alimentari sarà più semplice, per le aziende agricole del settore, accogliere gli enoturisti. Per illustrare le novità di questa importante regolamentazione che crea notevoli opportunità di sviluppo per il territorio e per le imprese, Coldiretti Rimini e la Fondazione Campagna Amica hanno organizzato il convegno “Viticoltura, Vino, Enoturismo” che si terrà venerdì 8 novembre dalle ore 10 alla Biblioteca Comunale di Santarcangelo. L’enoturismo è un nuovo modo di viaggiare e scoprire un territorio e le sue tradizioni. Interverranno Dennis Calanca dell’ area politiche economiche e sicurezza alimentare Coldiretti Emilia Romagna; Umberto Geri, Comandante dei Carabinieri del N.A.S. di Bologna; Oreste Delucca, storico e Davide Lazzarini, medico specialista in nutrizione clinica. Moderatrice Nicoletta Gandolfi, architetto e giornalista. Le conclusioni sono affidate a Nicola Bertinelli Vicepresidente della Confederazione Nazionale Coldiretti.

La Scuola dei Sapori
Da 16 anni la Fiera di San Martino, evento dai grandi numeri, collabora con un’iniziativa di qualità, dedicata ad una piccola platea d’interessati. È la Scuola dei Sapori, un incontro che si rivolge ai cultori del gusto, per far conoscere prodotti e produttori di cibi tipici del nostro e di altri territori. Da diversi anni la Scuola è organizzata dalla Bottega Girometti Formaggi. Quest’anno la Scuola è dedicata al formaggio di fossa, quello più tipico, quello di Sogliano al Rubicone.
Protagonista della serata è Gianfranco Rossini, titolare delle Antiche Fosse di Sogliano al Rubicone,
che racconta la storia e i segreti di questo prezioso “prodotto della terra” (anzi del sottoterra), amato ed usato dai gourmet e dagli chef.
La serata prevede una presentazione ed una degustazione con assaggi ed abbinamenti. Organizza lo staff di Girometti Formaggi, in collaborazione con la Fiera. Posti limitati; prenotazioni in bottega. Appuntamento per giovedì 7 novembre alle 21, presso il Ristorante L’Arcangelo, in Via Battisti.

Cibo Come Cultura
Se la Fiera è un gran banchetto, il dessert è Cibo Come Cultura, la rassegna di cultura gastronomica giunta alla 13a edizione. Per tre giovedì, dopo San Martino, sono in programma serate di presentazione di libri d’argomento gastronomico, accompagnate da stuzzicanti letture e seguite da degustazioni a tema.
Giovedì 14 novembre Manuela Ricci presenta “Sapore Marino”, pagine di cucina romagnola di Marino Moretti. Il 21 novembre sarà ospite l’Istituto dei Beni Culturali della nostra Regione per presentare “La cucina degli scrittori. Letteratura e cibo in Emilia-Romagna”.
Intervengono il presidente dell’IBC, Roberto Balzani e i curatori del libro, Alberto Calciolari ed Isabella Fabbri. Conclude il ciclo Luisa Bartolotti con il volume “A tavola con i Malatesti” giovedì 28 novembre. Tutti gli incontri sono alle ore 21 alla Biblioteca Baldini che organizza Cibo Come Cultura con la Pro Loco e la Fiera di San Martino. L’ingresso è gratuito; le degustazioni sono ad offerta libera.